Interviste - 29 settembre 2022

L'esperto del mese di ottobre: Ana Stoica!

Scritto da Olivia Mahaux 4 min lettura

Info

Questa pagina, originariamente pubblicata in inglese, è offerta in italian con l'aiuto di traduttori automatici. Avete bisogno di aiuto? Contattateci

I nostri Esperti sono i principali responsabili dell'attribuzione del marchio Efficient Solution Label alle soluzioni, contribuendo all'adozione di tecnologie pulite e redditizie in tutto il mondo. La comunità di esperti comprende persone provenienti da tutto il mondo con una vasta carriera nel campo della scienza, dell'ingegneria e della consulenza.

L'esperto del mese di ottobre: Ana Stoica!

Ogni mese è importante per noi premiare uno dei nostri Esperti per il loro duro lavoro, la loro dedizione e la loro eccellenza. Siamo entusiasti di annunciare che l'Esperto del mese di ottobre è Ana Stoica. Da quando è entrata a far parte della nostra Community nel febbraio 2021, Ana è stata nominata per il premio "Esperto dell'anno" 2021 e si è distinta per le sue valutazioni rigorose, analitiche e di alta qualità.

In questo articolo, scopriamo di più sulle esperienze e le competenze di Ana.

Puoi parlarci di te e descrivere brevemente il tuo background?

Attualmente vivo a Bucarest, in Romania, e ho conseguito una laurea e due master con specializzazione in finanza e gestione. Mi piace molto esplorare e apprezzo immensamente la diversità e la sperimentazione quando lavoro da remoto.

Qual è la sua area di competenza e la sua professione?

Da quando è iniziata la pandemia, sono orgogliosa di servire fondatori e leader tecnologici di oltre 15 Paesi in tutto il mondo, esclusivamente online.

Lavoro con aziende tecnologiche che hanno registrato diversi livelli di crescita e redditività e sono alla ricerca di finanziamenti esterni per accelerare la loro crescita. Faccio da coach e mentore a fondatori e team, fornendo loro un processo strutturato per riflettere sulle varie dimensioni della preparazione, tra cui la capacità del team di leadership, il prodotto, il mercato e la strategia finanziaria.

La mia esperienza è stata profondamente nutrita da oltre 20 anni trascorsi nel mondo degli affari, della gestione e dell'imprenditoria, in multinazionali e startup, grazie ai quali ho acquisito una profonda comprensione delle pressioni e delle realtà delle startup ad alte prestazioni e delle grandi aziende.

Sono una persona che impara per tutta la vita e investe continuamente su se stessa, per questo ho intrapreso diversi percorsi professionali come Economista, Commercialista e Coach Professionista Certificato dall'International Coaching Federation.

Lei lavora per la Commissione europea come esperto valutatore. Potrebbe condividere qualche dettaglio sulla sua attività presso la Commissione europea e sul suo legame con la sostenibilità?

In qualità di esperto valutatore indipendente per la Commissione europea, attualmente valuto innovazioni ad alto rischio e ad alto impatto, che generano altri impatti positivi a livello sociale, economico, ambientale o climatico.

Cosa l'ha spinta a creare la sua azienda Meliora nel maggio 2020, che consente ai fondatori e ai team tecnologici di promuovere l'impatto sostenibile?

Per guidare un cambiamento esponenziale su scala, abbiamo bisogno di aziende che accelerino l'impatto. Questo mi ha portato a creare Meliora e un programma di crescita su misura che consiste in sessioni guidate da esperti, in cui valuto, insieme ai fondatori tecnologici, le sfide e le opportunità di crescita e li assisto nel loro processo di apprendimento e di raggiungimento di una soluzione più rapida a problemi aziendali complessi. Ciò che rende questo programma diverso è la sua attenzione ai fondatori che sono anche impegnati nella loro crescita personale e cercano di sviluppare una mentalità di crescita nelle loro organizzazioni. Credo davvero che l'impatto sostenibile debba essere radicato nelle pratiche delle persone che ispirano e consentono un cambiamento positivo.

Quali sono alcuni dei progetti o temi interessanti su cui ha lavorato?

Ho lavorato con startup e scaleup provenienti da ecosistemi di innovazione europei e da diversi mercati emergenti. Un progetto particolare che mi è piaciuto è stato il tutoraggio di una generazione Z di nuovi imprenditori tailandesi, che hanno dimostrato che con passione, sforzo e impegno è possibile progredire, in un tempo relativamente breve, da molte e diverse idee fino a co-sviluppare un modello di business complesso e un concetto di soluzione sostenibile, guidando l'innovazione contro i rifiuti di plastica nel Sud-Est asiatico.

In base alla sua esperienza di consulenza, come descriverebbe il rapporto delle aziende con la sostenibilità?

Dal mio lavoro di consulenza, vedo sempre più aziende che investono tempo e sforzi per analizzare quanto possano diventare sostenibili le loro attività e che riprogettano i loro modelli di business per generare ritorni economici, sociali e ambientali. Tuttavia, c'è ancora bisogno di educare i leader su cosa significhi davvero una mentalità sostenibile: guardare oltre i prossimi tre-cinque anni, ripensare la visione e tradurla in aree strategiche di intervento, con obiettivi e traguardi che abbraccino le dimensioni economica, sociale e ambientale, creando una cultura della sostenibilità in cui le persone pensano e agiscono pensando alla sostenibilità.

Da quando è entrata a far parte della Comunità di esperti nel febbraio 2021, quali tipi di soluzioni ha valutato e quali si sono distinte per il maggiore impatto?

Ho valutato soluzioni incentrate sull'SDG 9 Innovazione industriale e infrastrutture e sull'SDG 12 Produzione e consumo responsabili con applicazioni nella logistica, negli imballaggi e nella gestione dei rifiuti solidi. Ciascuna soluzione crea valore in modo diverso e il mondo ha bisogno di un'ampia gamma di soluzioni e di soluzioni dirompenti per progredire verso un pianeta sostenibile. Alcuni esempi sono: una tecnologia innovativa brevettata per riparare beni in plastica riutilizzabili dalla Spagna; un processo a basso costo per creare imballaggi alimentari biodegradabili dall'Uganda; una soluzione collaborativa per gestire pallet scambiabili tra più utenti dalla Francia.

Quali sono le sue speranze per le Labeled Solutions e, più in generale, per la Solar Impulse Foundation?

Raggiungere un impatto significativo in termini di sostenibilità non è facile per le aziende che agiscono da sole. Confido che la Fondazione Solar Impulse continui a espandere i suoi sforzi per promuovere le Soluzioni Etichettate, orchestrando ecosistemi in cui investitori, governi e altre parti interessate cooperino per un pianeta sostenibile.

C'è qualcos'altro che vorrebbe condividere?

Ritengo che l'implementazione di soluzioni etichettate sia una preziosa opportunità per le aziende di andare oltre la conformità, differenziarsi e mostrare l'impatto commerciale dell'essere sostenibili. Invito caldamente le aziende interessate a scoprire di più sulle Soluzioni etichettate a cercarle tra le oltre 1000 del motore di ricerca di Solar Impulse.

Siete interessati a diventare esperti della Fondazione Solar Impulse? Scoprite di più qui.

Ti piace questo articolo? Condividetelo con i vostri amici!