Membro - Zayn Agro Industries Limited

Info

Questa pagina, originariamente pubblicata in inglese, è offerta in italian con l'aiuto di traduttori automatici. Avete bisogno di aiuto? Contattateci

Dare alle comunità locali la possibilità di prosperare e vivere in armonia attraverso la nostra catena del valore agricola.

Tipo Azienda
Fondato 1981
Dimensioni dell'azienda 75
Tipo membro
innovatore
cercatore
Fondatori Taher Zavery
Sede operativa Mbusyani Rd, Kitui, Kenya
Social network
Zayn Agro Industries Limited

Su di noi

Chi siamo: Siamo un'azienda privata che opera nel settore del cotone da quattro generazioni. La nostra fabbrica di cotone è stata una delle prime a nascere in Kenya, nel lontano 1935. Per questo motivo abbiamo una grande esperienza in tutti gli aspetti del settore del cotone e ci sforziamo di creare solide relazioni a lungo termine, per il reciproco vantaggio di tutti i nostri partner.
Riusciamo a superare le sfide che il settore cotoniero del Kenya deve affrontare grazie a modelli di business innovativi e, soprattutto, alla nostra determinazione e passione per la crescita di questo settore e per il miglioramento delle nostre comunità agricole.
Il nostro modello di business: La nostra attività comprende tre aree principali. La prima è l'agricoltura a contratto, che prevede l'assunzione di agricoltori nelle contee di Kitui, Meru e Lamu per la coltivazione del cotone. Questi agricoltori sono costituiti in gruppi più piccoli, che fanno capo a una più grande cooperativa di agricoltori.
Forniamo loro i fattori di produzione, come le sementi e i pesticidi, sulla base di un prestito, che recuperiamo quando ci portano il cotone da vendere. Compriamo il cotone da loro in contrassegno, per motivarli a coltivare di più. Attualmente lavoriamo con circa 7.000 piccoli agricoltori.

Il secondo aspetto della nostra attività è la lavorazione: sgraniamo il cotone e separiamo la fibra dal seme. La fibra viene ulteriormente raffinata e compressa in balle da 190 kg, che vengono vendute a filatori locali ed esportate in India e Bangladesh. La fibra (lanugine) viene trasformata in filato e poi in tessuti. I semi vengono frantumati nel nostro frantoio, per ottenere olio e panelli di semi di cotone. Trasformiamo l'olio di semi di cotone in biodiesel per uso personale e per rifornire l'ufficio delle Nazioni Unite a Nairobi, diversi eco-lodge e il nostro progetto Power Africa. Il panello di semi di cotone viene venduto come mangime per animali ed è un componente fondamentale per l'industria lattiero-casearia e del pollame.

Il terzo aspetto della nostra attività riguarda il commercio. Ci riforniamo di lanugine dalla Tanzania e dall'Uganda per fornirla ai nostri clienti. Ci procuriamo anche altri prodotti agricoli come grammi verdi, piselli di mucca, piselli di piccione e mango dalle nostre reti di agricoltori e li esportiamo. Nel nostro stabilimento impieghiamo 15 dipendenti a tempo pieno e 75 collaboratori occasionali che gestiscono la fabbrica; pertanto siamo un importante datore di lavoro nella Contea di Kitui.
Risultati principali:
Creazione di una forte rete di coltivatori a contratto dopo il crollo del Cotton Board of Kenya all'inizio degli anni '90, che ha portato al collasso dell'industria del cotone in Kenya. La creazione di queste reti ha garantito la disponibilità di una materia prima adeguata.
Formulare il nostro biocarburante - La nostra fabbrica funziona con un grande motore diesel. Quando il prezzo del petrolio ha raggiunto il picco tra il 2008 e il 2011, i nostri costi di gestione sono aumentati e la redditività si è ridotta drasticamente. Per ovviare a questo problema, abbiamo iniziato a fare ricerche per produrre bio-diesel dall'olio dei nostri semi di cotone. Dopo due anni di prove e test, il nostro team è riuscito a trovare una varietà di diesel adatta non solo a far funzionare la fabbrica, ma anche l'intera flotta di veicoli. Questo ci ha permesso di controllare i nostri costi energetici e di diventare completamente "verdi".
Dopo aver sperimentato con successo il processo di produzione di bio-diesel, siamo passati alla creazione di un impianto di produzione di bio-diesel su larga scala. Attualmente riforniamo l'Ufficio delle Nazioni Unite di Nairobi e diversi lodge di ecoturismo. Siamo anche impegnati in un progetto con Power Africa, attraverso l'USADF (United States Africa Development Fund), in cui stiamo cercando di portare energia elettrica fuori rete a 1.000 famiglie nella contea di Kitui, attraverso l'uso di generatori a bio-diesel e pompe per l'acqua. L'idea è quella di migliorare la produttività della popolazione locale attraverso una migliore agricoltura o attività commerciali su piccola scala (come saloni di parrucchieri e fabbricazione di metalli) che possono essere condotte in aree non collegate alla rete elettrica, grazie all'utilizzo di un combustibile ecologico.
Leggi di più
Sede operativa Mbusyani Rd, Kitui, Kenya

SDG di applicazione

Gli Obiettivi di sviluppo sostenibile sono una chiamata all'azione per porre fine alla povertà, proteggere il pianeta e garantire pace e prosperità ovunque.
SDG 6
Acqua pulita e servizi igienici
SDG 6 icon
SDG 7
Energia pulita e conveniente
SDG 7 icon
SDG 9
Industria, innovazione e infrastrutture
SDG 9 icon
SDG 11
Città e comunità sostenibili
SDG 11 icon
SDG 12
Consumo e produzione responsabili
SDG 12 icon

Le informazioni sopra riportate hanno esclusivamente scopo informativo e la Solar Impulse Foundation non fornisce alcuna garanzia sulla loro autenticità, completezza o accuratezza. Per convalidare l'adesione all'Alleanza Mondiale per le Soluzioni Efficienti, la Fondazione Solar Impulse verifica solo che ogni entità sia registrata e abbia sottoscritto i nostri principi e valori enunciati nella seguente Carta dell'Alleanza Mondiale per le Soluzioni Efficienti. Per i membri che sono anche fornitori di soluzioni, queste informazioni non costituiscono una consulenza sugli investimenti o una raccomandazione ad acquistare, effettuare transazioni o stipulare accordi con le parti o le persone sopra menzionate. I potenziali investitori o le parti interessate sono gli unici responsabili delle loro decisioni di investimento o commerciali e dell'esecuzione di qualsiasi due diligence richiesta dalle circostanze.