Membro - AZOLA SAS

Info

Questa pagina, originariamente pubblicata in inglese, è offerta in italian con l'aiuto di traduttori automatici. Avete bisogno di aiuto? Contattateci

Una soluzione di stoccaggio intermittente volta a sopprimere il flaring nei siti di produzione di biometano durante i periodi di bassa domanda.

Tipo Startup o lavoratori autonomi
Fondato 2014
Dimensioni dell'azienda 5
Tipo membro
innovatore
Fondatori Laurent BENOÎT
Sede operativa 92270 Bois-Colombes, France
Social network
AZOLA SAS

Su di noi

Azola è una soluzione innovativa basata su un processo brevettato che mira a immagazzinare sotto forma liquida la produzione in eccesso degli impianti di iniezione di biometano durante i periodi di bassa domanda. Azola consente ai produttori di biometano di stoccare fino a 12.000 Nm3 di biometano sotto forma liquida, per una successiva reimmissione in rete. Infatti, quando si verificano congestioni nella rete di distribuzione del gas naturale durante i fine settimana, in estate, o quando un produttore raggiunge il suo tasso massimo di iniezione contrattuale, o durante i lavori di manutenzione, il biometano viene bruciato in torcia per abbassare i livelli di pressione all'interno della rete di distribuzione, o per evitare penali dovute alla produzione in eccesso. Con Azola, i produttori di piccole e medie dimensioni (fino a 500 Nm3) hanno la possibilità di stoccare temporaneamente il biometano che oggi viene bruciato e di reiniettarlo quando la pressione delle tubature di distribuzione lo consente. Nell'ipotesi che l'unità media di metanizzazione operi circa 8200 ore all'anno, questo lascerebbe un potenziale vuoto di circa 565 ore all'anno di fermo macchina, suddivise tra periodi di bassa domanda e/o manutenzione/indisponibilità dell'impianto. Per una comune unità di metanizzazione agricola di piccole dimensioni in Frane (circa 100 Nm3/h di capacità di iniezione) ciò rappresenta una perdita di circa 56.500 Nm3/anno di biometano, ovvero oltre 90 m3 di BioLNG. Ciò si traduce in una perdita di reddito di 54.000 euro all'anno, pari a circa il 5% del fatturato medio di un impianto di metanizzazione. Per tali impianti, la soluzione di stoccaggio intermittente fornita da Azola potrebbe ridurre le emissioni di gas serra ed evitare il rilascio in atmosfera di circa 110 tonnellate di CO2-eq all'anno*. D'altra parte, la soluzione GRID di AZOLA mira a fornire flessibilità alla rete di distribuzione del gas naturale, stoccando automaticamente il gas sotto forma liquida non appena viene raggiunta una pressione operativa massima prestabilita. L'unità inizia a reimmettere il gas stoccato nella stessa parte della rete una volta superata la fase di congestione, o altrove attraverso l'iniezione deportata. L'unità GRID è costituita da skid trasportabili che possono essere facilmente scollegati e spostati da una parte all'altra della rete a seconda delle esigenze operative. Progetti attuali Unità di produzione AZOLA: - Progetto Epaux Bezu: Impianto dimostratore testato dal 2017 al 2019. Il progetto ha testato con successo una velocità di liquefazione fino a 250 Nm3/h di biometano, con una capacità di stoccaggio di 10 Nm3 di bioGNL. - Progetto Plainval: attualmente in fase di progettazione finale, l'impianto dovrebbe entrare in funzione nel settembre 2020 con una capacità di liquefazione di 250 Nm3/h di biometano e una capacità di stoccaggio di 20 Nm3 di bioGNL. Unità di rete AZOLA: - Progetto Flores: un progetto pilota che entrerà in funzione a novembre 2020 in collaborazione con GrDF. L'impianto testerà il nostro primo modulo di polishing progettato per trattare il gas fossile e testerà la soluzione di stoccaggio intermittente come strumento di flessibilità localizzata che mira ad accogliere più biogmetano nella miscela e a gestire i problemi di congestione ai margini della rete. *Si ipotizza un tempo di inattività di 565 ore all'anno e che tutto il biometano prodotto a una velocità di 100 Nm3/h subisca una combustione completa in cui 1 mole di CH4 produce 1 mole di CO2. Densità della CO2 in condizioni normali: 1,96306 kg/m3.
Leggi di più
Sede operativa 92270 Bois-Colombes, France

SDG di applicazione

Gli Obiettivi di sviluppo sostenibile sono una chiamata all'azione per porre fine alla povertà, proteggere il pianeta e garantire pace e prosperità ovunque.
SDG 6
Acqua pulita e servizi igienici
SDG 6 icon
SDG 7
Energia pulita e conveniente
SDG 7 icon
SDG 9
Industria, innovazione e infrastrutture
SDG 9 icon
SDG 11
Città e comunità sostenibili
SDG 11 icon
SDG 12
Consumo e produzione responsabili
SDG 12 icon

Soluzioni efficienti

Soluzioni etichettate da AZOLA SAS

Il marchio Solar Impulse Efficient Solution cerca di colmare il divario tra ecologia ed economia, unendo la protezione dell'ambiente e la redditività finanziaria per dimostrare che queste soluzioni non sono costose soluzioni ai problemi, ma piuttosto opportunità di crescita economica pulita.

Le informazioni sopra riportate hanno esclusivamente scopo informativo e la Solar Impulse Foundation non fornisce alcuna garanzia sulla loro autenticità, completezza o accuratezza. Per convalidare l'adesione all'Alleanza Mondiale per le Soluzioni Efficienti, la Fondazione Solar Impulse verifica solo che ogni entità sia registrata e abbia sottoscritto i nostri principi e valori enunciati nella seguente Carta dell'Alleanza Mondiale per le Soluzioni Efficienti. Per i membri che sono anche fornitori di soluzioni, queste informazioni non costituiscono una consulenza sugli investimenti o una raccomandazione ad acquistare, effettuare transazioni o stipulare accordi con le parti o le persone sopra menzionate. I potenziali investitori o le parti interessate sono gli unici responsabili delle loro decisioni di investimento o commerciali e dell'esecuzione di qualsiasi due diligence richiesta dalle circostanze.