Soluzioni per le città e le regioni

Hero banner

Le città e le regioni hanno un ruolo importante da svolgere nella corsa alla decarbonizzazione delle nostre economie.

Per molti anni i negoziati internazionali sono stati condotti a livello politico nazionale, ma è ben noto che le città e le entità subnazionali possono talvolta essere più agili e comprendere meglio le esigenze dei loro territori. Sempre più persone vivono nelle città e la loro impronta ambientale continua a crescere.
La Fondazione Solar Impulse ha cercato di lavorare a stretto contatto con le città per promuovere una società e un'economia più sostenibili e cogliere lo spirito pionieristico di molte città nella lotta al cambiamento climatico.

La Fondazione Solar Impulse si impegna direttamente con questi enti per proporre soluzioni basate sulle loro esigenze e per aiutare a quantificare l'impatto che questo tipo di soluzioni potrebbe avere sul loro territorio. È un'area di lavoro che continuiamo a sviluppare.

Abbiamo collaborato con decine di città e organizzazioni a questo scopo e stiamo lavorando a stretto contatto con la maggior parte del Grand Est, nel nord-est della Francia, una regione che ospita circa 5 milioni di abitanti. Più in generale, riceviamo anche un generoso sostegno dal governo scozzese per svolgere questo e altri lavori.

Un onesto intermediario, posto al centro dei problemi degli innovatori e della volontà politica

Per rispondere a questa domanda che emerge da diverse città, la Fondazione ha riunito una Task Force di implementazione che mira a colmare il divario tra gli obiettivi ambientali e le tecnologie esistenti che li aiuterebbero a raggiungere tali obiettivi.

Servendo da intermediario onesto, senza interessi finanziari nel successo di queste soluzioni, la Task Force agisce da intermediario tra i fornitori di soluzioni e le autorità pubbliche.

Soluzioni in evidenza per enti pubblici e privati

In pratica, la Task Force si impegna con enti pubblici e privati per comprendere le loro esigenze di riduzione dell'impronta ambientale e individuare le soluzioni più adatte a risolvere le questioni sollevate.

Le soluzioni rispondono alle principali sfide climatiche, come la decarbonizzazione del settore edilizio, la costruzione di infrastrutture sostenibili, la riduzione dei consumi energetici, la promozione di trasporti puliti, ecc.

Questa fase di verifica ci permette di portare all'attenzione delle autorità pubbliche le soluzioni presenti nel nostro portfolio, cercando al contempo nuove tecnologie e servizi locali che emergono da queste regioni; in tal modo si evidenzia il potenziale di sviluppo pulito e sostenibile che risiede in questi cluster di innovazione e sperimentazione.

Per aiutare ulteriormente questi enti a raggiungere i loro obiettivi ambientali, la Task Force si impegna a fornire competenze tecniche e normative nella misura massima possibile e a sostenere, monitorare e seguire lo sviluppo dei progetti.

Hero banner

Collaborazioni in corso

Queste collaborazioni offrono un'opportunità concreta per lo sviluppo di un programma volto a identificare i bisogni, promuovere soluzioni e creare sinergie, il tutto con l'obiettivo di accelerare la transizione verso un'economia sostenibile. Ecco le collaborazioni in corso:

Regione Grand Est

Con l'ambizione di diventare "una regione a energia positiva e a basse emissioni di carbonio entro il 2050", la Regione Grand Est (Francia) ha unito le forze con la Fondazione Solar Impulse nel novembre 2019. Concentrandosi sui seguenti temi chiave: pianificazione territoriale, ambiente, sviluppo economico e innovazione, la Regione collaborerà con la Fondazione attraverso una partnership che copre diverse aree strategiche e si basa su obiettivi comuni quali:

  • La promozione di soluzioni certificate presso gli stakeholder della Regione Grand Est.
  • La promozione di una transizione ecologica equilibrata attraverso la diffusione di soluzioni a bassa impronta di carbonio nella Regione per passare a un'economia efficiente e a basso consumo di materiali.
  • Il supporto nell'adesione a nuove opportunità di mercato per le aziende cleantech della Regione.
  • La promozione della Regione come luogo di sperimentazione e innovazione ecologica.

Regione Ile de France

Nel settembre 2020 la Regione Ile de France ha continuato a dimostrare le sue credenziali climatiche organizzando una "COP Ile de France" - una conferenza sul clima che ha cercato di mutuare l'ambizione e le aspettative della Conferenza delle Parti (COP) dell'UNFCCC. In occasione di questo evento, la Regione e la Fondazione Solar Impulse hanno concordato di lavorare insieme per sostenere le aziende e gli enti governativi per consentire la transizione ecologica e sbloccare sempre più opportunità economiche. Ciò riguarda diverse aree strategiche, tra cui:

  • La promozione di soluzioni certificate presso gli stakeholder della Regione Grand Est.
  • L'impiego di soluzioni a basse emissioni di carbonio per modernizzare e aumentare l'efficienza dell'economia.
  • Sostenere le aziende cleantech del territorio nell'accesso a nuove opportunità di mercato.
  • Dimostrare che la regione è un attore chiave nella sperimentazione di un'innovazione nel settore cleantech.

Si prega di notare che la Fondazione Solar Impulse aderisce a la Carta regionale dei valori della Repubblica francese e della laicità.

Scozia

La partnership della Scozia con la Fondazione Solar Impulse è stata ufficializzata alla COP24 di Katowice, in Polonia (2018). Il Primo Ministro scozzese, Nicola Sturgeon, ha annunciato che il suo governo sosterrà finanziariamente la Fondazione, insieme a un accordo per rafforzare la cooperazione nell'identificare e promuovere di soluzioni per combattere il cambiamento climatico.

È un obbligo morale per tutti noi - governi, imprese e individui - fare il possibile per ridurre e mitigare gli effetti del cambiamento climatico. Uno dei modi in cui possiamo farlo è identificare modi diversi di fare le cose, modi che non abbiano un impatto negativo sul nostro pianeta. La Scozia ha una storia orgogliosa di innovazione e siamo nella posizione ideale per utilizzare queste capacità per scoprire alternative ai prodotti e alle pratiche che attualmente danneggiano il nostro ambiente. Per questo motivo, sono molto lieta di poter collaborare con la Fondazione Solar Impulse nei suoi sforzi futuri.

Nicola Sturgeon, Scozia Primo Ministro.

Vallonia

Dall'aprile 2019, la regione belga della Vallonia ha stretto una partnership con la fondazione Solar Impulse per apportare competenze che ci aiutino a procedere più rapidamente verso l'identificazione di 1.000 soluzioni che soddisfino i nostri criteri. Questa collaborazione mira a portare le soluzioni cleantech vallone nel mondo e ad aiutare la regione a raggiungere i suoi obiettivi ambientali.

Gli aspetti principali di questa collaborazione comprendono:

  • Il coinvolgimento degli esperti della “Walloon Platform for the IPCC” nella valutazione delle soluzioni.
  • Il lavoro per la creazione di un sistema di equivalenza tra la valutazione effettuata dalla fondazione Solar Impulse e l'analisi effettuata dalla "Walloon Administration of Research for funding projects" (Amministrazione vallona della ricerca per il finanziamento di progetti), al fine di facilitare la certificazione dei progetti a partire dagli ultimi.
  • L'identificazione e la certificazione di diverse soluzioni provenienti dalla regione. L'elenco completo è disponibile qui.

Città di Bruxelles

Solo unendo le nostre idee e le nostre tecnologie potremo avere un impatto efficace sulla questione vitale del clima. Nella città di Bruxelles e nella regione di Bruxelles-Capitale sono presenti diverse aziende che partecipano attivamente alla lotta contro gli squilibri climatici e che possono condividere le loro conoscenze con Solar Impulse, beneficiando in cambio delle soluzioni e della rete della Fondazione.

Barbara Trachte, Segretario di Stato per la transizione economica e la ricerca scientifica della Regione di Bruxelles.

Città di Bruxelles

La Città di Bruxelles e la Fondazione Solar Impulse hanno unito le forze nel febbraio 2020 per accelerare la transizione ecologica. L'obiettivo principale della Fondazione sarà quello di sostenere la Città nell'identificazione di soluzioni innovative per raggiungere i suoi obiettivi ambientali. Queste soluzioni risponderanno alle principali sfide climatiche, come la decarbonizzazione del settore edilizio, la costruzione di infrastrutture sostenibili, la riduzione del consumo energetico, la promozione di trasporti puliti, ecc.

Questa collaborazione comprende anche:

  • Il sostegno della Fondazione riguarda la sostituzione dei camion delle Cucine di Bruxelles che consegnano tra i 12.000 e i 15.000 pasti al giorno.
  • L'integrazione di altre soluzioni di Bruxelles nel portfolio di #1000soluzioni.
  • La promozione delle aziende e delle start-up di Bruxelles premiate con il certificato per una maggiore visibilità e opportunità di business in tutto il mondo. L'elenco completo delle soluzioni di Bruxelles già insignite del certificato è disponibile qui.

Occitania

Per diventare la prima Regione a energia positiva in Europa, l'Occitania si è impegnata a dividere per due il suo consumo energetico pro capite e a moltiplicare per tre la sua produzione di energia rinnovabile, entrambi entro il 2050. Questi obiettivi ambiziosi hanno sollevato, nel corso del processo, molte sfide come il miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici, una migliore strutturazione e ottimizzazione della produzione e della distribuzione di energia rinnovabile e mettere in promo piano l’innovazione. Per contribuire al raggiungimento di questi obiettivi, nel 2017 la Regione ha firmato un MoU con la fondazione Solar Impulse, con un focus sui seguenti aspetti:

  • Il supporto della Regione per trovare potenziali esperti nei settori delle energie rinnovabili, della mobilità e degli edifici sostenibili.
  • L'agevolazione di iniziative e progetti regionali che mirano a promuovere l'uso di tecnologie pulite e soluzioni efficienti.
  • Il sostegno della Fondazione agli innovatori che partecipano ai progetti della Regione.
  • Il supporto della Regione nell'individuazione delle aziende che potrebbero aderire alla sfida della Fondazione ed eventualmente richiedere il certificato.

Occitania

Diventare la prima Regione a energia positiva in Europa non deve essere solo uno slogan. Deve diventare una realtà nella nostra vita quotidiana e deve essere arricchito da molteplici e diverse iniziative. Questa ambizione è dettata dalla nostra responsabilità di intraprendere azioni concrete per affrontare il cambiamento climatico.

Carole Delga, Presidente della Regione Occitania.